Strategia di Marketing e Commerciale

Tra gli aspetti in cambiamento rapido e caotico, con tecniche e procedure che nascono e muoiono dimostrandosi di estrema volatilità, c’è il processo commerciale, che sia B2B che B2C e B2B2C (una volta si diceva all’ingrosso, al dettaglio, con rete di distributori…).

Questa instabilità, che un po’ disorienta quando ci sono decisioni da prendere, non deve diventare un alibi per non cambiare: il mondo è cambiato e con esso i consumi e i canali di vendita. La tecnica dello struzzo non può che fare del male.

Il reparto commerciale è l’origine e il cul-de-sac dei problemi della azienda: la attrattività del prodotto è affidata alla bontà dell’impostazione marketing, la correttezza della produzione alle analisi di forecast, il contenimento del magazzino alla realizzazione corretta del budget vendite.

Contemporaneamente sulle vendite si scaricano le eccedenze di produzione, i problemi di obsolescenza e qualità, i difetti della funzione assistenza e altro ancora…

Questi ultimi anni hanno visto la accelerazione del time-to-market, l’allargarsi della concorrenza e il proliferare di innovazione; la risposta non può che essere lo snellimento dell’azienda o meglio dei suoi processi e l’organizzazione vincente in questo momento storico sembra essere la concentrazione sul processo e l’abbandono del controllo per funzioni. E la funzione commerciale è ben coinvolta e le viene richiesto di collegare il marketing allo sviluppo, le vendite alla produzione e la cura del cliente alla assistenza.

Uno sguardo critico alla propria organizzazione è sempre salutare, ma non sempre il punto di vista da “dentro” è il migliore.Commercio on line

Match2Grow propone, avvalendosi della propria multidisciplinarietà e nell’ambito della organizzazione snella:


Approfondimenti:
Wikipedia: il marketing
Il canale di vendita
Figure classiche e nuove della distribuzione

Condividi: